[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 27 Luglio 2017 - Ore 14:47 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Campionato Italiano Under 17
LO SCUDETTO ALLA VIRTUS BOLOGNA, TRASCINATA DALL’ABRUZZESE SIMONE FONTECCHIO.
Foto di gruppo per la Virtus Bologna Under 17 Campione d’Italia.

Il report della giornata finale, a cura di Franco Montorro.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 18 Giugno 2012 - Ore 01:30

La settimana doppia del grande basket in Abruzzo è arrivata al giro di boa a Vasto, dove si è conclusa la fase finale del Campionato Italiano Under 17.
Una manifestazione ben gestita e meglio vissuta da chi è convenuto nella località e ha potuto usufruire del connubio fra una splendida città e un’eccellente organizzazione.
 
Così, il presidente del Comitato Regionale Abruzzo, Francesco Di Girolamo, nella serata conclusiva si è giustamente goduto anche la presenza di un pubblico numeroso e di un folto “parterre de rois”, con Dino Meneghin a rappresentare l’omaggio della leggenda vivente della pallacanestro italiana ai protagonisti delle finali.
 
Ha vinto con merito la Virtus Bologna e per la società bianconera si tratta del bis, dopo la vittoria nella categoria Under 19: insomma, una stagione trionfale per lo staff capeggiato da Giordano Consolini, che al termine della gara con la mens Sana Siena si è lasciato andare ad un pianto che viene da lontano e che non riguarda certo l’ultima impresa dei suoi ragazzi.
 
La partita è stata in equilibrio solo per un quarto, il primo terminato 14-14, poi i bolognesi hanno preso il largo e hanno mantenuto un solido vantaggio, anche oltre i 20 punti, solo parzialmente ridotto dai senesi nelle battute conclusive.
 
La supremazia bolognese si spiega con la maggiore incisività offensiva, diciamo con la maggiore faccia tosta di giocatori che ad esempio da 3 hanno tirato peggio (29,4% contro il 33,3%), ma su 34 tentativi contro i soli 6 degli avversari. Il predominio a rimbalzo ha fatto il resto.
 
Sugli scudi, Simone Fontecchio, figlio e fratello d’arte (la madre è la campionessa Malì Pomilio, il fratello più grande, Luca, giocava anche lui nelle giovanili Virtus), top scorer della finale con 25 punti, ma soprattutto - e poteva essere diversamente? - abruzzese di nascita.
 
Un’altra grande soddisfazione per una regione che in questi giorni ha visto la grande pallacanestro mettere qui le ali. Nel convegno di oggi pomeriggio a Roseto sul futuro del basket, si proverà a trovare qualche soluzione per ritrovare anche le ali di un movimento che in crisi ha però ancora forze, energie e passione per tornare ai fasti di ieri. 
 
Franco Montorro
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2017-2018. Ingaggiato Marco Lusvarghi. Il tuo giudizio?
Ottimo
Buono
Sufficiente
Mediocre
Scarso


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2017 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft