[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 23 Marzo 2017 - Ore 9:11 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Calcio Fluidificante [Le opinioni di mister Gabriele Matricciani]
IL GRAN RIFIUTO DI MESSI, LA GRAN FINALE DEL TORNEO DEI PRETI, L’ITALIA ALLE UNIVERSIADI E I TRENI DEL GOL DERAGLIATI.
Lionel Messi dopo la Finale di Coppa America persa.

Luigi Lamonica e Gabriele Matricciani durante la premiazione del 43° Torneo dei Preti.

Jacopo Dezi.

Riflessioni e tematiche di interesse comune, legate al primo sport nazionale.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 06 Luglio 2015 - Ore 12:00

IL GRAN RIFIUTO DI LIONEL MESSI
Dopo la sconfitta in Finale di Coppa America della sua Argentina, subita ai rigori contro il Cile di Vidal, Lionel Messi ha rifiutato – proprio sul palco delle premiazioni – il premio di miglior giocatore del torneo.
La sua decisione è riconducibile alla doppia delusione avuta nella Finale persa del Campionato del Mondo 2014 contro la Germania e in quella appena persa di Coppa America.
La scelta di Messi di non essere premiato come miglior giocatore ci trova d’accordo, perché in una squadra si vince insieme e si perde insieme.
Complimenti quindi a lui, che con questo gesto ha dimostrato di avere equilibrio e umiltà, assumendosi – in poche parole – la responsabilità per le sue prestazioni non esaltanti con la maglia della Nazionale, che molto stridono se confrontate con quelle brillanti con la maglia del Barcellona.
In estrema sintesi: sembrano due giocatori diversi.
 
CALA IL SIPARIO SUL 43° TORNEO DEI PRETI
Le migliori due squadre del 4° Trofeo dei Quartieri – Roseto Sud, campioni uscenti, e Roseto Nord – si sono affrontate mercoledì 1 luglio. L’ha spuntata sul filo di lana il Roseto Nord, con il risultato di 3-2. Bella finale, ben giocata dalle due compagini che si sono affrontate a viso aperto, regalando ai numerosi spettatori belle emozioni. Buone alcune individualità, tra le quali Massimo Di Giacinto e Bizzarri Junior per il Roseto Nord e Mazzocchetti, Di Donato e Pellanera per il Roseto Sud. Unico rammarico per la squadra perdente la mancanza di Marco Croce, che per impegni non ha potuto giocare la finale.
Finito l’incontro, tutti a centrocampo per le rituali premiazioni, alla presenza del primo cittadino Enio Pavone, del giocatore di Serie A dell’Empoli e rosetano doc Daniele Croce, dell’arbitro internazionale di basket e rosetano acquisito Luigi Lamonica, di Camillo Cerasi e del sottoscritto.
Oltre ai trofei alle due finaliste, riconoscimenti al cannoniere del torneo, il giovane rosetano Massimo Di Giacinto con 17 gol, al miglior giocatore del torneo Luigi Collevecchio, bomber del Morro D’Oro che ha giocato con lo Scerne, e al giocatore meno giovane del torneo: Roberto Bellocci, portiere doc di 65 anni. Complimenti!
Premiazione ampiamente meritata per il fischietto rosa Valentina Di Pietro, primo arbitro donna del Torneo dei Preti, che ha diretto anche la Finale con perizia e competenza.
Un plauso va agli organizzatori, Paolo Ginoble e Mario Nugnes, e a tutti quelli che hanno collaborato per la buona riuscita del torneo.
 
UNIVERSIADI IN BILICO PER L’ITALIA DI MISTER PISCEDDA E DEL FARO DEZI
Dopo la prima gara vinta contro il Canada per 5-2, l’Italia che sta partecipando alle Universiadi in Corea del Sud è stata battuta per 1-0, ieri, dai padroni di casa. Dopo l’1-0 del 1966 ai Mondiali, ad opera della Corea del Nord di Pak Doo-Ik, un’altra delusione “coreana” per una squadra Azzurra.
Nonostante le buone prestazioni del rosetano Jacopo Dezi, la squadra di Piscedda è chiamata a battere la Cina di Taipei nel prossimo incontro, per avere l’accesso al turno successivo.
Nel frattempo, ancora notizie contrastanti sul fronte mercato per il nostro Dezi, che oltre all’interessamento del Pescara di Massimo Oddo è oggetto di attenzioni anche da parte del Carpi di Fabrizio Castori, squadra neopromossa in Serie A. Fra qualche giorno ne sapremo di più.
 
TRENI DEL GOL DERAGLIATI... PULVIRENTI AMMETTE LE COMBINE
Il presidente del Catania Calcio, Antonino Pulvirenti, ha dichiarato di spontanea volontà la strategia usata per aggiustare le partite oggetto di indagine da parte della Procura di Catania.
Il meccanismo era quello di disporre 100mila euro a partita, per poi metterli in mano ai vari faccendieri del giro e contattare le controparti.
Scambio di soldi e poi scommettere sui risultati già concordati.
Troppo facile, non vi sembra?!
 
ROSETO.com
Calcio Fluidificante [Le opinioni di mister Gabriele Matricciani]
TUTTI GLI ARTICOLI
 
Gabriele Matricciani
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
ROSETO SHARKS AL COMPLETO. Per quale obiettivo lotteranno?
Salvezza.
Playoff.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2017 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft