[Ricerca Avanzata]
Mercoledì, 17 Gennaio 2018 - Ore 8:05 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Via Seneca [Il privè di ROSETO.com]
DONATO NORANTE: IL MAESTRO.
Roseto degli Abruzzi, Scuola Elementare di Via Piemonte, Anni '70. Il Maestro Donato Norante e la sua classe, che comprendeva anche Luca Maggitti: quello con gli occhiali davanti al Maestro.

Roseto degli Abruzzi, Scuola Elementare di Via Piemonte, Anni '70. Luca Maggitti.

La lettera che scrissi il 10 luglio 2001, in morte del mio carissimo maestro elementare.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 27 Marzo 2016 - Ore 00:10

Maestro Donato Norante,
 
ieri mi hanno detto che hai preso l’ascensore… o il tappeto volante. Mi hanno detto che non te ne starai più dalle nostre parti provvisorie, con i piedi sporchi di terra.
Mi hanno detto che te ne sei volato via e così, incredulo, sono venuto a cercare le tue spoglie mortali.
Sono venuto a trovarti che era quasi sera, al tramonto, uscito dalla costrizione di un ufficio che non mi lasciava andare.
 
Ho chiesto di te al fioraio e ho comprato un vasetto. Se mi ricordo la tua intelligenza sottile e pungente, mi starai spernacchiando, dicendo che adesso non hai bisogno del mio vasetto con i fiori rossi.
Ma sono io che ho bisogno di portarti un segno, una testimonianza, la richiesta di un perdono, per aver lasciato che più della tua figura solenne e speciale valessero i mille giorni permeati di una quotidianità spesso stucchevole. Ho bisogno di scusarmi per tutte le volte che non ci siamo visti.
 
Che sensazione strana, camminare con lo sciabordio croccante e inusuale della ghiaia sotto i piedi e pensare che non ti ho più incontrato.
Che sensazione particolare camminare per trovare il posto in cui riposi e ripensare a tutte le lezioni che ci hai dato.
 
Maestro tutt’altro che elementare, che per 4 anni ci hai plasmato, innaffiandoci amorevolmente e dandoci tanto, per poi lasciarci, in quinta classe, alla mitica Maestra Elisa Arru, che ci insegnò addirittura l’esperanto.
Già, innaffiandoci. Penso a te come a un solerte e paziente giardiniere, un sorridente omone con una sensibilità speciale, che curava i suoi virgulti.
I miei amici e io siamo senz’altro stati fortunati ad avere te come Maestro. Gianni, Renzo, Lucio, Monia, Lidia, Gabriella, Sabrina, Raffaele, Massi e tanti altri. Siamo stati fortunati a trovare te sul cammino della nostra crescita.
 
Ho in mente, in maniera nitida, il tuo girare tra i banchi con la bacchetta sotto l’ascella, come un austero parigino con la sua baguette. Ricordo i tuoi occhiali d’osso da ayatollah e i tuoi urlacci quando ti facevamo dannare.
“Sto lavorando come un negro!” sbraitavi per tenerci a bada, mentre spennellavi con la colla la torre del castello o mentre provavamo il sistema di eruzione del vulcano o studiavamo le stanze della domus romana. I nostri capolavori, costruzioni fatte grazie al tuo entusiasmo e veri e propri tesori custoditi nella mitica scuola elementare di Via Piemonte.
Chi può dire di non ricordarsi, fra quelli che c’erano, quelle prodigiose risultanze del lavoro tuo (soprattutto) ma anche nostro… di un nugolo di birbanti bimbetti che ti riempivano di domande. Le più leggere, le più profonde.
 
Tu eri sui generis, eri un catalizzatore naturale. Era bello starti a sentire e, ne sono convinto, l’averti avuto nostro Maestro ci ha dato una spinta ulteriore nel cammino della vita.
Questo eri per me e di questi ricordi speciali mi sono nutrito quando non riuscivo a trovarti. Ho girato in lungo e in largo, indugiando fra chi non è più, sbirciando i nomi, leggendo le date. Avevo in mente fiori, corone, ghirlande. Sbagliavo.
 
Austero e originale come sei e sarai sempre, te ne stavi essenziale, con solo un biglietto. Donato Norante, di anni 73.
Ho pensato che non riuscivo ad immaginare il Maestro, il mio Maestro, come un signore anziano di 73 anni.
E il fatto che io ti scriva vuol forse dire che non riesco, nemmeno, ad immaginare che tu adesso te ne stia, da qualche parte, con il tuo sorriso e i tuoi occhi intelligenti, celati dagli occhialoni d’osso, da qualche parte nell’infinito.
 
Ti abbraccio.
 
Roseto, 10 Luglio 2001
 
Luca Maggitti
 
ROSETO.com > Archivio
Via Seneca [Il privè di ROSETO.com]
IO, SCOLARO E STUDENTE A ROSETO.
Il mio contributo al libro ‘Lettere e pagelle a un Professore’ di Nino Bindi, che oggi compie 75 anni. Buon compleanno, Prof!
 
ROSETO.com
Via Seneca [Il privè di ROSETO.com]
TUTTI GLI ARTICOLI
 
Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Chi è il miglior Assessore della Giunta Di Girolamo a Roseto?
Simone TACCHETTI
Carmelita BRUSCIA
Luciana DI BARTOLOMEO
Antonio FRATTARI
Nicola PETRINI


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft